domenica 1 aprile 2018

Scorpione



L'aculeo ha inoculato
il veleno, con le chele
pronte a stritolare la preda,
inconsapevole vittima.

Mimetizzato negli anfratti
profondi, prepara l'attacco
per annientare l'anima
scelta al sacrificio perenne.

Colpita al cuore,
la preda si divincola
invano, tentando di sfuggire
alla morsa che oscura la mente.

Lo scorpione non cura
il perdente, insegue passioni,
e lo lascia finire in silenzio,
con meta la prossima preda.


                                 Giuseppe Romano



1/04/2018


2 commenti:

EriKa Napoletano ha detto...

Io sono Scorpione..... Bei versi.

silvia de angelis ha detto...

Belle immagini in poesia di una creatura della natura molto particolare
Un saluto,silvia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...